Le migliori lampade di fototerapia

Le migliori lampade di fototerapia

Le migliori lampade di fototerapia

Successful Sites supporta i nostri fan con mille ore di lavoro e ricerche. La nostra missione è aiutarti a incontrare i prodotti che piú ti piacciono e di cui hai bisogno, attraverso una fedele revisione della qualità dei prodotti e la ricerca dei posti dove puoi trovarli al miglior prezzo.

In questo articolo parleremo delle lampade fototerapiche. Il loro obiettivo è combattere la tristezza e la stanchezza che l'inverno può causare alle persone e questo comporta a volte problemi di salute. Per la maggior parte di loro questo disturbo generalmente non è motivo di sbalzi umorali, mentre in altri questo causa problemi psicofisici significativi. Con la terapia della luce (anche nota come fototerapia) il corpo risponde positivamente agli stimoli di luce e nella maggior parte dei casi il disagio fisico e emotivo e la fatica conseguente trovano una soluzione.

Dopo aver fatto ore e ore di ricerche, attraverso studi approfonditi sul tema e  interviste a esperti e scienziati che hanno scoperto i disturbi affettivi stagionali, abbiamo trovato dispositivi che sfruttano la fototerapia, quali la lampada Klarstein 3MC e la lampada Beurer 60830 TL 90 per trattare i sintomi SAD. Ora disponibili, dopo averla testata su di noi.

Lampada da tavola Klarstein 3MC

Lampada da tavola Beurer TL-90

Maggiori informazioni

Lampada terapeutica da tavola Klarstein 3MC

momento lampada fototerapia

Prezzo aggiornato al 01/12/17

La nostra scelta rispetta tutti quei criteri che i nostri esperti raccomandano, oltre a un prezzo ragionevole, una garanzia generosa, e una raccomandazione da parte del Centro per Therapeutics ambientali. Questa lampada Klarsten 3MC possiede tutte le qualità per essere considerata terapeuticamente efficace e sicura, ed è più economica rispetto a molti dei suoi concorrenti. Due lampadine a lunga durata  da 72 Watt sotto uno schermo grosso di color latte di 35 x 48 cm, creano una leggera luce diurna. Ma basteranno più di 30 minuti (la durata minima di tempo che gli esperti raccomandano) per sperimentare i suoi benefici fisiologici. Utile contro la depressione invernale e la stanchezza primaverile. Pratica e utilizzabile in ogni contesto, dalla strada all’ufficio, si accede con un click ed è facilmente collocabile grazie al supporto pieghevole, montabile anche su parete. Il relax è assicurato!

Lampada fototerapia Check

Lampada della terapia della luce Beurer TL-90

lampada fototerapia marca beurer

Prezzo aggiornato al 01/12/17

Questa lampada garantirà illuminazione distribuendo raggi di luce in maniera estremamente uniforme e con un’intensità luminosa di ca. 10.000 lux. La sua accensione è priva di sfarfallio. Garantisce inoltre una luce senza emissione di raggi UV e indica la durata del trattamento in intervalli di 15 minuti (8 LED).

Facile nel suo utilizzo, comoda e pratica per ogni ambiente, da una possibile collocazione sul tavolo del salotto a quella in un ambiente piú formale come l'ufficio, grazie al suo design semplice ma al contempo elegante. Sfrutta la luce naturale per garantirti un benessere completo in ogni stagione, soprattutto durante la stagione invernale quando le difese immunitarie si abbassano, il fisico è affaticato e l'umore tende a risentirne. 

Lampada fototerapia Check

Perchè dovresti fidarti di noi?

Teniamo a cuore la salute dei nostri followers; da sempre la nostra missione è trovare i prodotti migliori per farli sentire parte di una stessa grande famiglia, e i mezzi per soddisfare i loro bisogni, fisici ed emotivi. Nel far questo, innanzitutto abbiamo vagliato diverse lampade per il disturbo affettivo stagionale (SAD) e,  consapevoli dei benefici che comporta l’applicazione della luce sul paziente, abbiamo lavorato attraverso attente letture e consultazioni di articoli di esperti che hanno condotto studi approfonditi sul SAD. In secondo luogo abbiamo preso in considerazione i commenti e le valutazioni dei followers su Amazon e su molti altri siti di successo, per rendere concreto il risultato, direttamente da chi ha sperimentato questa cura.

Che cosa è il disturbo affettivo stagionale (SAD)?

Con i cambi stagionali, molte persone sperimentano alcuni cambiamenti emotivi o fisici, soprattutto in inverno: l’umore può oscillare, le abitudini alimentari possono cambiare, e i livelli di energia possono aumentare o diminuire. Alcune persone sono meno in grado di far fronte a questi cambiamenti. SAD è un andamento stagionale che implica episodi depressivi maggiori, come diagnosticato da medici internazionali. Questa diagnosi tuttavia può essere fatta solo da un medico qualificato e dovrebbe non essere auto-diagnosi.
Per la maggior parte di noi, il primo gruppo di persone, questi cambiamenti stagionali influiscono sui nostri stati d'animo e l'energia potrebbe venire meno; ma sono abbastanza semplice da gestire. In inverno, si può anche godere della possibilità di raggomitolarsi di fronte al camino o fare una passeggiata all'aria fredda tonificante.

C'è poi un secondo gruppo, quelli che sentono il peso di questi cambiamenti in maniera più seria. Forse i sintomi non sono abbastanza gravi da richiedere il parere di un medico, ma certamente rendono difficile uscire dalla casa in inverno. Ciò che comunemente chiamiamo depressione invernale.

Un terzo gruppo sperimenta questi cambiamenti in maniera cosí forte che le loro vite sono seriamente disturbate. E' in questo ultimo gruppo che potrebbe tipicamente descrivere come affetti da disturbo affettivo stagionale. Se si ha un disturbo SAD, i mesi freddi possono essere avvertiti come uno stress fisico infinito.

Cosa è la fototerapia?

Come abbiamo già detto, il trattamento della luce, anche noto come fototerapia, può migliorare quel senso di scoraggiamento che l’arrivo della stagione invernale può generare nelle persone più inclini a questo disagio. Nonostante sia utile per il trattamento di molti altri disturbi è tuttavia questo il suo principale utilizzo. Ecco il motivo: la quantità di luce che raggiunge il bulbo oculare da un'illuminazione interna non è la stessa che può generare una luce naturale proveniente dall’esterno. Quindi, a meno che durante l’inverno non vi troviate in un ambiente esterno e siate esposti a una illuminazione naturale per gran parte del giorno, siete molto spesso condizionati ad utilizzare una luce artificiale, ovvero quella elettrica richiesta dai vostri fotoni. Differentemente in estate, grazie agli intensi raggi solari emessi naturalmente dal sole, le persone ricevono un’illuminazione naturale importante, indipendentemente dal fatto che si trovino in un ambiente chiuso, quale quello di lavoro, e per lunghe ore al giorno.

La tabella che segue ci indica esattamente la quantità di luce che si ottiene, all'interno e all'esterno (Lux è un'unità standard di flusso luminoso):

Valori dello splendore:

  • Luce lunare 1 lux
  • Luce di una candela a 20 cm 10-15 lux
  • Luce di strada da 10-20 lux
  • Illuminazione di una camera familiare ordinaria 100 lux
  • Lampade fluorescenti da ufficio 300-500 lux
  • Luce diurna, 1 ora prima del tramonto 1000 lux
  • Sole, cielo ombroso * 5000 lux
  • Sole, cielo sereno 10.000-20.000 lux
  • Luce solare intensa> 20.000-100.000 lux

Chi dovrebbe (o non dovrebbe) utilizzare questo prodotto?

Per la maggior parte delle persone con disturbi dell'umore stagionali solo lievi (circa il 14 per cento della popolazione degli Stati Uniti, per fare un esempio), il rischio di usare una luce con funzione terapeutica è relativamente minimo; affaticamento degli occhi e mal di testa sono gli effetti collaterali più comunemente riportati. Tuttavia, le persone con una storia di depressione clinica o disturbo bipolare possono riportare un feedback negativo ed esagerato durante l'utilizzo di una finestra di luce. In questo caso si deve prendere in considerazione la fototerapia solamente dopo una stretta consultazione con un medico.

Come lo selezioniamo?

Ci sono alcuni fattori importanti da considerare quando si acquista una lampada SAD; questo per assicurarsi di ricevere i benefici terapeutici completi della luce. Dal momento che non siamo qualificati o attrezzati per testare l’efficacia delle lampade SAD, ci siamo piuttosto concentrati su quanto è facile usarle e su quanto è poco lo spazio che occupano, anche solo collocandoli su un tavolo.

Bisogna sapere che per il regolare uso di questi dispositivi luce-box è consigliabile, in alcuni casi, la consultazione e la guida di un medico. Abbiamo basato le nostre scelte sulla ricerche specifiche del prodotto fornite dai produttori, sui feedback dei clienti, e sulle conversazioni con gli esperti che studiano e prescrivono questi dispositivi.

Abbiamo notato inoltre che sedersi a una certa distanza dalle lampade ottimizza i risultati. L'intensità della luce è soggetta alla legge dell'inverso del quadrato, che afferma che una specifica grandezza fisica è in modulo inversamente proporzionale al quadrato della distanza dalla sorgente di quella grandezza. Dunque l'intensità della luce aumenterà quanto più ci si allontana da essa. Per esempio, se siete a pochi centimetri di distanza da una fonte di luce, si vede una diminuzione di quattro volte la sua intensità.

Nonostante molte lampade SAD si adattino ai criteri appena citati, abbiamo escluso molti altri dispositivi simili, a causa del loro prezzo elevato (secondo la maggior parte della gente), il design eccessivamente ingombrante, le dimensioni troppo piccole, con conseguenti reclami o dubbi su altre funzioni come la “terapia di ioni”.

Abbiamo anche evitato modelli che utilizzano LED blu, in quanto è ancora in corso una polemica sul fatto che la luce blu possa essere dannosa per gli occhi. Tuttavia in un futuro non troppo lontano vedremo come la tecnologia LED andrà sempre a migliorare e diventerà sempre meno costosa. Si invita infine ad evitare lampadine ad incandescenza in quanto l’esposizione intensa e prolungata di calore vicino all'occhio potrebbero danneggiare l’occhio stesso.

Articoli correlati

Lascia un commento